Mercoledì 9 novembre prossimo, alle ore 18,00 inizia il Modulo di ANTROPOLOGIA  della Scuola di Filosofia Cristiana del nostro Osservatorio. Possono partecipare non solo coloro che hanno frequentato i precedenti tre moduli (Ontologia, Gnoseologia, Teologia) ma tutti, dato che i moduli precedenti sono recuperabili.

QUI per vedere il programma

QUI per iscriversi: scuole.ossvanthuan@gmail.com

QUI per pagare la quota di iscrizione

Il nostro Osservatorio da anni promuove la Scuola di Filosofia Cristiana. Perché? Non è un Osservatorio di Dottrina sociale della Chiesa? Infatti, è così, ma sappiamo anche che per vedere bene le problematiche sociali occorrono gli occhiali giusti. Senza la giusta filosofia non si può agire giustamente in politica, perché i principi e i dati vengono stravolti.

Ciò vale in modo particolare per il concetto di persona. Pensiamo solo che il personalismo cattolico di Mounier e di Maritain, che voleva esaltare la persona, in realtà ha finito per favorire il passaggio al soggetto moderno che si regola solo in base alla propria autodeterminazione. Alla fine, il concetto di persona si è indebolito ed è diventato liquido, come stiamo vedendo oggi.

Possiamo fare un altro esempio. Oggi si dice che la società deriva dalla socievolezza della persona. Questo è vero, però la società c’è fin dal primo momento, la persona è da subito e sempre dentro la comunità politica. Quando noi siamo nati eravamo già dentro una famiglia e una comunità. Allora bisogna piuttosto dire che la persona e la comunità politica nascono insieme. Da qui derivano conseguenze molto importanti, oggi decisamente disattese.

Facciamo un alto e ultimo esempio. Il Vaticano II dice che la persona è “il principio, il soggetto e il fine della società”. L’affermazione, presa in se stessa, è problematica. Questa è l’affermazione del personalismo, che secolarizza la presenza cattolica nella società, caratterizzandola appunto come incentrata sulla persona e non su Cristo. Il fine della società è la Gloria di Dio e al centro della sua costruzione sta Dio e non l’uomo.

Oggi molti si stupiscono vedendo che laici cattolici ed ecclesiastici sono a favore dell’aborto e dell’eutanasia, che condividono un ecologismo esasperatamente ideologico e ammettono i percorsi di post-umanesimo. Non sarà perché si è perduto il vero significato della persona?

Da qui la necessità del nostro Modulo.

image_pdfSalvare in PDF